RAVIOLI CACIO E PEPE IN SALSA D’ABBACCHIO E CAVIALE DI BIRRA E PECORINO ROMANO DOP

Scroll
N.persone

durata preparazione

preparazione

cottura

RAVIOLI CACIO E PEPE  IN SALSA D’ABBACCHIO E CAVIALE DI BIRRA  E PECORINO ROMANO DOP

INGREDIENTI

Per la pasta all’uovo:
Farina “00” g. 200;
Pecorino Romano DOP g. 50;
Tuorli n. 6/7;
Olio EVO ml. 10.
Per la farcia:
Pecorino Romano DOP g. 120;
Pepe nero di mulinello g. 5;
Finocchietto selvatico g. 10;
Acqua minerale naturale q.b.
Per la salsa:
Spalla di abbacchio (con l’osso) g. 250;
Carota g. 50;
Cipolla g. 50;
Burro di centrifuga g. 60;
Farina o amido di mais g. 5;
Brodo vegetale q.b.
Per la guarnizione:
Panna fresca ml. 40;
Pecorino Romano DOP g. 20;
Birra artigianale doppio malto ml. 100;
Agar agar g. 1;
Olio di semi di girasole g. 100;
Olio EVO delicato q.b.;
Rametti teneri di finocchio selvatico q.b.

preparazione

Per la pasta all’uovo: Impastare la farina setacciata e messa a fontana, il Pecorino Romano DOP, le uova e l’olio, amalgamare e impastare il tutto e far riposare la pasta ottenuta chiusa nella pellicola.
Preparare il brodo vegetale con acqua e ortaggi (sedano, carota,cipolla) tagliati a pezzettoni e con poco sale. In una casseruola, far rosolare nel burro la carne tagliata a pezzi con un trito di carote e cipolle, aggiungere il brodo e proseguire nella cottura facendo attaccare la carne 2/3 volte e deglassando con brodo di volta in volta. Infine, togliere la carne, far ridurre il fondo, legarlo con burro e farina e filtrare il tutto.
Per la farcia al Pecorino Romano DOP: Aggiungere il Pecorino Romano DOP grattugiato, il pepe nero, il finocchietto tritato e l’acqua, fino ad ottenere una purea densa. Far riposare il composto in frigo in una una sac à pôche.
Per il caviale di birra: Mettere in un contenitore l’olio di semi e porre in congelatore. In un pentolino, portare ad ebollizione la birra doppio malto con disciolto l’agar agar. Con una siringa, spremere a gocce la birra calda nell’olio gelato, formando così delle piccole sfere che in pochi minuti si consolideranno. Scolare dall’olio il “caviale” di birra e conservarlo per l’uso finale in acqua e ghiaccio.
Creare una coulis di Pecorino Romano DOP con un goccio di panna appena calda e setacciare il tutto fino ad ottenere una salsa liscia, da tenere in caldo. Stendere sottilmente e creare delle strisce di pasta, con la sac à pôche, spremervi la farcia “cacio e pepe”, chiudere e tagliare con la rotella a mo’ di raviolo allungato. Ammorbidire i rametti di finocchietto in infusione in un goccio di brodo bollente, scolarli e frullarli con l’olio EVO.
Filtrare. Cuocere in acqua bollente salata i ravioli e, nel frattempo, scaldare in padella la salsa di abbacchio allungandola con un po’ di brodo. Mantecare aggiungendo una noce di burro.
FINITURA E PRESENTAZIONE
Impiattare con poca salsa, guarnire col caviale di birra, gocce di olio al finocchietto, rametti di finocchietto e gocce di coulis di Pecorino Romano DOP.

 

Chef: "Ricetta realizzata nell’ambito del contest “Rispettare il pianeta partendo dagli ingredienti” rivolto agli studenti alberghieri e organizzato in collaborazione con APCI (2022-2023). Autore: FILIPPO C. – IPSEOASC G. DE CAROLIS 

CONDIVIDI

contatti

Consorzio per la tutela
del formaggio Pecorino Romano

Corso Umberto I, 226
08015 Macomer NU
Italia

Per informazioni generali
scrivici qui

Seguici sui social

Scrivici per ricevere
informazioni sul progetto






    Finanziato dall'Unione europea. Le opinioni espresse appartengono tuttavia al solo o ai soli autori e non riflettono necessariamente le opinioni dell'Unione europea o dell’amministrazione erogatrice. Né l'Unione europea né l'amministrazione erogatrice possono esserne ritenute responsabili.