Ferratelle farcite di Ricotta di Stazzo e Pecorino Romano DOP

Scroll
N.persone

4

durata preparazione

preparazione

cottura

Ferratelle farcite di Ricotta di Stazzo e Pecorino Romano DOP

INGREDIENTI

Per le ferratelle morbide:

Farina di grano tenero “00” g.150;

Zucchero g.50;

Uova n.2;

Olio EVO cl.2;

Bicarbonato 1 pizzico;

Limone scorza grattugiata ½ limone;

Liquore al doppio arancio g.10;

Semi di anice g.1;

Per il ripieno:

Ricotta fresca di mucca g.250;

Pecorino Romano DOP a cubi g.150;

Miele di acacia g.30;

Cannella in polvere g.1;

Polline liofilizzato (facoltativo) g.10;

Zucchero a velo g.10.

preparazione

In una bacinella, con l’aiuto di una frusta, amalgamare bene tutti gli ingredienti per la realizzazione delle ferratelle.

Cuocerli con l’apposito ‘ferro’, (in questa ricetta si utilizza un ferro elettrico o stampo per waffle capace di rendere la cottura più rapida e uniforme) preferibilmente a forma di cuore, cospargendo di olio entrambe le parti interne e far scal­dare bene.

Cuocere 2 minuti per ogni lato e, appena pronte, disporle su un vassoio ricoperto da carta paglia.

Preparare la farcitura mettendo in una bacinella la ricotta, il Pecorino Romano DOP, il miele d’acacia e la cannella in pol­vere. Lavorare il composto così ottenuto amalgamando con un cucchiaio. Disporre un cucchiaio di composto a base di ricotta su una ferratella a cui sovrapporne un’altra e lasciare riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

 

FINITURA E PRESENTAZIONE

Servire con una leggera spolverata di zucchero a velo. Il piatto proposto presenterà del miele di acacia e del polline liofilizzato oltre ad una piccola ape in pasta di zucchero e isomalto.

CHEF: Riccardo L.

Istituto Alberghiero: IIS V: Crocetti-Cerulli

CONDIVIDI

contatti

Consorzio per la tutela
del formaggio Pecorino Romano

Corso Umberto I, 226
08015 Macomer NU
Italia

Per informazioni generali
scrivici qui

Seguici sui social

Scrivici per ricevere
informazioni sul progetto






    Il contenuto di questa campagna promozionale rappresenta soltanto le opinioni dell’autore ed è di sua esclusiva responsabilità.
    La Commissione europea e l’Agenzia esecutiva europea per la ricerca (REA) non accettano alcuna responsabilità riguardo al possibile uso delle informazioni che include.